La Svizzera è tutta minata, secondo questo post e libro

Bruce Schneier segnala questo post e questo libro (La Place de la Concorde Suisse di John McPhee) che parlano di ponti, tunnel, gole, autostrade e colline già minate per farle saltare in aria in caso d’invasione. Vero in buona parte, ma attenzione: il libro risale al 1994. Oggi le cose sono un po’ diverse. Per esempio, il bunker in ogni casa/palazzo non è più obbligatorio. Ma le postazioni militari camuffate e la predisposizione delle strutture alla loro demolizione restano. Lo so; ci abito. Nei commenti all’articolo di Schneier ci sono parecchie info interessanti.